martedì 4 maggio 2021

Bisogna guardarsi negli occhi per vedere l’anima dell’altro

L’importanza degli sguardi nel XXI secolo



Realizzato da Alessia Micieli


La realtà virtuale in cui viviamo ci impone di obbedire alle leggi di Instagram, Facebook o Twitter, strumenti di cui non si può fare a meno al giorno d’oggi, anche se ci chiudono nelle nostre solitudini e nei nostri silenzi; viviamo in una corsa frenetica per tagliare il traguardo del primo like che, se mettiamo in modo superficiale, ci rende vittime di un vortice dove tutti hanno la presunzione di sapere tutto degli altri: emozioni, sogni, desideri, paure…

venerdì 30 aprile 2021

Accetta la tua parte emotiva...

Ascolta


Immagine tratta dal web


Accetta il buongiorno che ti dà
quella parte del tuo essere
che di bene non ne vuole.
Chi viene ascoltato
ad un certo punto smette di parlare.

Lettera al Ministro dell'Istruzione. Riceviamo e pubblichiamo

Vogliamo studiare un passato non remoto ma imperfetto 



Al Ministro dell’Istruzione
Prof. Patrizio Bianchi
 

La 4^ CA1
Gentile Ministro dell’Istruzione, 
a scriverLe sono gli studenti della classe quarta dell’indirizzo “Costruzioni, Ambiente e Territorio” dell’IIS “Archimede” di Modica, in provincia di Ragusa.
Dopo che nel nostro Istituto si sono svolti dibattiti e confronti di opinioni sul tema del rinnovamento del sistema scolastico italiano che hanno messo d’accordo sia insegnanti che alunni su molti punti affrontati, abbiamo deciso di inviarLe questa lettera, convinti che per riuscire a cambiare le cose dobbiamo impegnarci attivamente affinché dalle parole si possa passare ai fatti.
In particolare, durante l’assemblea d’Istituto del novembre 2020 è emerso con forza che, nonostante l’autonomia scolastica, gli argomenti che studiamo in alcune discipline hanno fatto ben pochi passi avanti nel corso degli anni e non ci permettono di conoscere a pieno il mondo in cui viviamo, al punto che molti di noi si trovano ad apprendere in alcune discipline gli stessi argomenti studiati un po’ di tempo fa dai nostri genitori con la stessa impostazione didattica e metodologica.

martedì 27 aprile 2021

Pandemia da musica

La musica come luogo di conforto

 


Immagine tratta dal web
Che sia leggera o leggerissima, la musica è un po’ come una mattina di inizio estate dopo giorni di cielo grigio, quando esci fuori, respiri a pieni polmoni e sorridi perché ti trasmette serenità e allegria; quindi, si può dire che è un raggio di sole da portare con sé in ogni dove e in qualunque momento. La musica è un mondo, un luogo in cui tutti possono rifugiarsi e stare bene. In essa trovi “parole senza mistero/allegre ma non troppo”.

La diversità è normalità

La storia di Malika


Immagine tratta dal web
Malika
 Chalhy


Da settimane sui social gira il video di una ragazza di 22 anni di nome Malika che à stata cacciata di casa dai suoi genitori perché omosessuale. Nella società in cui viviamo, infatti, gli omosessuali sono ancora giudicati, ritenuti strani e costretti, a volte, anche a ricevere delle minacce. Vedere quel video fa provare rabbia e paura, sì anche paura perché non è possibile nel 2021 non essere liberi di amare chi si vuole.

mercoledì 14 aprile 2021

Quando pianti un seme...

L’importanza della costanza



Foto di Giovanni Giannì 
Mi chiamo Giovanni Giannì, frequento la 4^ CA1 del nostro Istituto e sono un appassionato di tecnologia. Durante il primo lockdown che abbiamo vissuto a causa della diffusione del Covid-19 ho aperto un mio canale su YouTube che si chiama proprio come me. Questo canale è nato come una sorta di sfida con me stesso per vedere se fossi riuscito a crescere e a mantenere un impegno costante.

martedì 30 marzo 2021

E se gli dei dell’Olimpo esistessero ancora?

Percy Jackson e gli dei dell’Olimpo


Immagine tratta dal web


Percy Jackson e gli dei dell’Olimpo
è una saga fantasy scritta tra il 2005 e il 2009 da Rick Riordan, pubblicata qui in Italia dalla Mondadori tra il 2010 e il 2012. La pentalogia è ambientata nella moderna New York e ha come protagonista il dodicenne Percy Jackson, un ragazzo dislessico che soffre di deficit dell’attenzione, il quale scopre di essere un semidio, figlio del dio greco del mare Poseidone; infatti, le divinità non sono scomparse, ma durante la storia si sono spostate, fino ad arrivare nella Grande Mela.